8 Dicembre 2018

MOSTRA DI TOMMASO MUSARRA

Il Sindaco di Cortona, Francesca Basanieri, ha onorato con la sua presenza la mostra di Tommaso Musarra, insieme agli assessori: Andrea Bernatdini e Luca Pacchini. L'evento ha avuto inoltre molti visitatori, tra amici ed estimatori. L'iniziativa è a cura del circolo Gino Severini di Cortona e il patrocinio dell'ente locale. La rassegna è aperta al pubblico, nella saletta del teatro Signorelli fino al 20 dicembre.

 

_______________________________________________________________________________________________

3 GIUGNO 2018

PRESENTATO IL TOUR GINO SEVERINI.

 

CORTONA - E' stato  presentato ufficialmente martedì 3 GIUGNO ALLE 11,30, IL TOUR GINO SEVERINI. L'evento si è svolto nella sala conferenze del comune di Cortona. Il progetto è realizzato dal Circolo culturale Gino Severini di Cortona, con il patrocinio del comune di Cortona e dell'accademia Etrusca. Si tratta di un pieghevole abbinato a un filmato. Il primo riporta, attraverso una mappa topografica della cittadina Etrusca, immagini di siti che ricordano il grande artista. Si tratta di tutto un percorso da seguire attraverso la città per andare alla scoperta di opere d'arte che Severini ha lasciato in Cortona, inoltre si toccano anche i musei, dove esistono alcune collezione del pittore, la casa natale e la tomba dell'artista, posta nel cimitero monumentale cittadino. Il filmato invece riporta le immagini di tutti i lavori del pittore che si conservano nei due musei cortonesi, e altre collocate in giro per il mondo e tante immagini inedite che ritraggono l'artista. Il progetto è stato ideato da due soci del circolo, ossia: Marco Garbin e Veronica Finizio, la traduzione, perché sono anche in inglese, sono per merito di Mara Jogna Prat. L'iniziativa è stata approvata anche da Romana Severini, l'ultima figlia vivente di Gino Severini, tra l'altro è Presidente Onoraria del Circolo che porta il nome di suo padre. In proposito ha corredato il dépliant di una sua presentazione scritta, dove si legge: - "Gli artisti e le loro opere, sono destinati a lasciare la terra d'infanzia, perché lo slancio verso il fuori è necessario alla loro ispirazione e alla loro creatività, ma qualcuno, come mio padre, ha potuto e voluto tornare, con il desiderio di consegnare ai cittadini le testimonianze dei suoi lavori, variandone le scelte, perché, come in un grande abbraccio e insieme ai visitatori, potessero sentirsi vicini ai suoi percorsi di vita artistica dalla partenza fino al ritorno. Al circolo culturale Gino Severini che ha ideato e realizzato questo itinerario severiniano, un profondo grazie" !

Il circolo culturale Gino Severini di Cortona, ha fra i suoi obiettivi quello di diffondere la conoscenza legata a Severini, come persona e come artista. A tal fine si adopera nel promuovere iniziative capaci di catalizzare l'attenzione dei più sul grande artista cortonese. I depliant saranno a disposizione presso l'Infopoint del centro storico e nelle strutture alberghiere del territorio. LILLY MAGI

_____________________________________________________________________________________-

8 aprile 2018

COLAZIONE DI PASQUA

  

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

9 aprile 2017

 

BIMBIMBICI PER CAMUCIA

COLAZIONE DI PASQUA

CACCIA ALLE UOVA DI CIOCCOLATA

 

 

 

VIDEO MANIFESTAZIONE

___________________________________________________________________________

 

3 dicembre 2016

INAUGURAZIONE MOSTRA di

FRANCO SANDRELLI

 

Inaugurata la mostra di Franco Sandrelli nei locali dell'Angolo del Caffè a Camucia

 

 

 

_________________________________________________________________________________

14 ottobre 2016

Inaugurata la mostra: “S. Francesco e P. Elia - inedito di Gino Severini”, nella Chiesa di San Francesco a Cortona, alla presenza di Albano Ricci, assessore alla cultura, P. Antonio di Marcantonio, p. Guardiano di S. Croce - Firenze, Simone Allegria, accademico e presidente “Centro Culturale Fra Elia” di Cortona. Tanta la gente presente.

La rassegna resterà aperta fino al 4 Novembre 2016.

   

 

______________________________________________________________________

8 ottobre 2016

Conferenza con l'intervento di Piero Pacini

 

 

_________________________________________________________________________________________________

EQUINOZIO D'AUTUNNO

24 settembre 2016

 

 

     

CORTONA - Sabato prossimo, 24 settembre 2016 alle ore 17,30, importante appuntamento con gli Etruschi, sarà di scena la rievocazione dell'equinozio di Autunno, secondo il calendario degli Etruschi, con relativa festa del Dio dell'acqua Nethus. Per rendere efficace questa rievocazione sarà aperta al pubblico la tomba o meglio le due tombe che si trovano una in via Lauretana e  l'altra in via Etruria a Camucia. E' prevista una visita guidata con relativa descrizione dei due tumuli e narrazioni sul valore dell'acqua per gli Etruschi e il perché di celebrazioni apposite per rendere omaggio a questo periodo dell'anno ma in particolare al dio Nethus. A ricevere i visitatori ci saranno le hostess del MAEC e di AION cultura, rigorosamente vestite in costume etrusco, queste al termine consegneranno ai visitatori biglietti omaggio da consegnare ai gestori dei bar che si affacciano in via Lauretana, Angolo Caffè, Cristallo e Magica Ginevra, e che per l'occasione predisporranno aperitivi specifici e anche uno secondo il gusto etrusco. Anche i camerieri dei bar avranno le acconciature sistemate secondo il gusto degli Etruschi. Ci sarà la possibilità di degustare acque particolari, provenienti anche dai ghiacciai e dalle nostre sorgenti. In pratica l'evento permetterà ai partecipanti di ritornare indietro nel tempo di molti secoli e assaporare l'atmosfera che regnava, in zona, quando vi erano gli etruschi, inoltre vuole promuovere il tumolo di Camucia che è anche il più antico di quelli presenti nel territorio cortonese. L'iniziativa prenderà vita alle 17,30, è organizzata dall'assessorato alla cultura del comune di Cortona, dal Circolo culturale Gino Severini di Cortona, da AION cultura e dal MAEC e usufruisce della collaborazione di: Angolo Caffe-Menchetti, bar Cristallo e Magica Ginevra. Per ritornare al sito etrusco, questo aveva originariamente una circonferenza stimabile di 200 metri, un diametro di 70 metri ed un'altezza di 14 metri.

Al suo interno vi si trovano due grandi sepolcri la Tomba A e la Tomba B entrambe a più camere, precedute da un lungo dromos (corridoio), con copertura a tholos. Il Melone di Camucia è (vista la sua dimensione) noto dall'antichità.

La definizione esatta della struttura si deve ad Alessandro Francois che nel 1842 ne curò la campagna di scavi.

Lilli Magi

____________________________________________________________________

 

MOSTRA DAL 15 AL 31 SETTEMBRE 2016   A SANTA CROCE A FIRENZE (SALA DELLA MADDALENA)

       

 

CORTONA - E' stata un'inaugurazione con il botto, quella che si è svolta il 15 settembre a Firenze nella chiesa di S Croce, sala Maddalena, e relativa alla rassegna: "San Francesco e Fra Elia  con inedito di Gino Severini", organizzata dal Circolo culturale  "Gino Severini " di Cortona. L'iniziativa ha avuto il tocco magico dato dalla presenza, nella rassegna, di un inedito di Gino Severini. Tantissima la gente intervenuta e che hanno gremito la sala, fra gli ospiti d'onore anche il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, rappresentanze della croce Rossa italiana e diversi intellettuali, fra cui il critico  del grande artista cortonese, Piero Pacini. A fare gli onori di casa è stata Lilly Magi presidente del Circolo culturale "Gino Severini" di Cortona, l'assessore Albano Ricci, il vice  lucumone dell'Accademia Etrusca di Cortona, Paolo Bruschetti, il padre guardiano di S Croce, P. Antonio di Marcantonio e il presidente della Camerata dei poeti e degli scrittori di Firenze, Carmelo Consoli, Lilly Magi, fondatrice-presidente del Circolo culturale "Gino Severini". Tutti hanno sottolineato l'importanza della manifestazione e in particolare  l'assessore Albano Ricci, dopo i saluti suoi e di quelli del sindaco della cittadina Etrusca, Francesca Basanieri, ha espresso parole di compiacimento e apprezzamento nei confronti di Lilly Magi  per essere riuscita in questa nuova avventura e per averne portate avanti tante altre di grande rilievo per il tessuto culturale di Cortona - "Lilly è innamorata dell'arte e della sua Cortona e si adopera instancabilmente per promuovere questi due ambiti - questo ha precisato Ricci che ha aggiunto - non per niente sono qua a rappresentare la cittadina Etrusca proprio perché crediamo nei progetti della Magi, inoltre siamo oltre modo compiaciuti perché questa sera proponiamo a voi e a tutto il mondo un'opera inedita di Severini, il tutto aggiunge un tassello a quanto stiamo già facendo per il grande pittore cortonse, per il quale proprio in questi tempi stiamo ricreando uno spaccato museale, al MAEC, tutto per lui e in un modo molto originale che esula dagli allestimenti che solitamente vediamo nei musei". Anche Bruschetti ha profuso parole di encomio nei confronti della Magi e poi si è dilungato sul valore dell'arte e della cultura con particolare riferimento a  Severini, ha ricordato i legami che fin dalla fondazione dell'Accademia Etrusca, esistevano con Firenze e Cortona tant'è che del capoluogo toscano vi è stato anche un lucumone, in considerazione di ciò il vice lucumone ha manifestato l'intento di ripristinare se non stringere i legami tra queste due città che da sempre hanno dato ottimi risultati per l'accrescimento culturale anche a livello mondiale. Anche il padre guardiano di S Croce si è rivolto con entusiasmo ai presenti illustrando l'iniziativa in corso e il valore della stessa alla luce delle due figure francescane che con essa vengono celebrate.

 

_______________________________________________________________________________________________

 

ESPOSIZIONE ALLE LOGGE DEL TEATRO SIGNORELLI DA MAGGIO A OTTOBRE 2016

    

(Immagini degli articoli apparsi su "Il Corriere di Arezzo e La Nazione)

Il Circolo culturale "Gino Severini" di Cortona sarà presente, ogni sabato pomeriggio e domenica, tutte le settimane dall'ultima settimana di maggio fino ai primi di ottobre, sotto le logge del teatro Signorelli e in un locale adiacente. I soci del circolo in questo periodo daranno vita a rassegne di arte con l'esposizione del meglio delle loro produzioni. Chi lo vorrà potrà ammirare i lavori di: Sergio Grilli, Aniello Jazzetta, Lucia Lucchini, Ernesto Carini, Marco Garbin, Luciana Severi, Gianni Bigoni, Flora Cocchi, Loredana Argirò, Lilly Magi, Franco Sandrelli, Mauro Alunni.

E' una proposta di arte variegata perché si va dalla scultura, alla fotografia e alla pittura: ad olio, acquerello e tempera.

Gli artisti in mostra sono molto autorevoli e chi più chi meno con riconoscimenti importanti al loro attivo, insomma le loro opere sono veramente meritevoli. Questo è un altro impegno che il Circolo con determinazione porta avanti perché crede fermamente che Cortona diventi sempre di una fucina foriera di arte, come la sua storia ci ha insegnato,Sono tanti gli artisti che nei secoli hanno portato alla ribalta mondiale questa stupenda cittadina, dal Beato Angelico, al Signorelli, al Berrettini, a Fra Elia  e non perché ultimo nella scala dei valori, Gino Severini, l'ultimo figlio illustre di Cortona. Il Circolo vuole infatti incrementare le già rigogliose attività artistiche e artigianali presenti in città e nel territorio perché fra i tanti emerga qualche spirito illuminato che possa lasciare il segno nella storia dell'arte mondiale

 

____________________________________________________________________________________

20 marzo 2016

Colazione di Pasqua e caccia all'uovo di cioccolato presso la TOMBA FRANCOIS  di Camucia

   

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

DAL  6 AL 20 FEBBRAIO 2016

 

 Sabato, 6 febbraio 2016 alle ore 18, presso all'Angolo Caffè di Camucia, si inaugura un'altra mostra grafico-pittorica che fa parte del progetto "Camucia in Arte", e che ha preso il via nel mese di novembre ed ha proposto fino ad oggi tre vernissage di artisti che sono stati premiati nel corso del MIAV "Omaggio a Gino Severini" e svoltosi al MAEC nel mese di ottobre. L'iniziativa è organizzata e promossa dal Circolo culturale Gino Severini di Cortona che ha in Lilly Magi la sua presidente e in Romana Severini la presidente onoraria ,il tutto con il patrocinio e sostegno dell'ente locale ,del MAEC e di AION cultura.

La manifestazione alla luce di quelli che sono gli obiettivi, del Circolo culturale "Gino Severini", che in primis vuole far conoscere, ai più, il grande maestro cortonese, Severini, appunto, e inoltre coinvolgere il più alto numero possibile di persone verso l'arte figurativa, che come ebbe a dire a suo tempo,Giovanni Paolo II è la più alta espressione dell'animo umano(in particolare la pittura). In linea con ciò insieme all'amministrazione locale, nelle persone del sindaco,  Francesca Basanieri e l'assessore alla cultura, Albano Ricci, si è deciso di portare la "bellezza" anche a Camucia e quindi anche sabato verranno proposte opere di artisti più che bravi.

Sabato sarà di scena Fabiola Rocchi, di Roma, che esprime tutto il suo immaginario attraverso composizioni floreali,in particolare,dai colori e pennellate decisi che sembrano voler uscire fuori dalla tela, si evince chiaramente come gli strumenti pittorici arrivino a cantare note di alto livello nelle composizioni. Fabiola la potremo chiamare l'artista dei fiori. E' questo un genere naturalistico, quello della pittura dei fiori, che si affermò a Roma proprio verso la fine del XVI secolo e che rifioriva da una riuscitissima malgama di allegoria, accuratezza pittorica, tensione quasi agonistica tra Arte e Natura. Ogni opera della Rocchi è godibile in più fasi: la prima è senz’altro quella della meraviglia che lascia stupefatti dinanzi alla resa estremamente realistica dei soggetti floreali, la seconda è della curiosità che induce a frugare con gli occhi la tela per scorgere qualche elemento sfuggito alla prima considerazione, la terza infine è dell’interesse accademico, giacché ogni opera è metaforica e simbolica. Poi ci sarà Marco Garbin, un giovane mosaicista del Nord ,da un pò residente in Valdichiana,che è invece ci porterà in quello che era uno spaccato artistico di Severini,il mosaico,appunto. Marco è bravissimo nel creare le sue opere,fra i suoi fiori all'occhiello c'è la pavimentazione a mosaico ,che lui sta realizzando nella chiesa di Indicatore insieme ad altri artisti. Garbin ci ripropone questa forma d'arte fra le più antiche in quanto ritroviamo queste creazioni anche nelle eredità pervenuteci dagli Etruschi e poi ancora dai romani. Garbin ci propone opere anche più maneggevoli di come ci possiamo immaginare in quanto usa materiali più leggeri per le sue composizioni. Anche i soggetti sono in chiave moderna e spesso ci mostrano spaccati della realtà con linee più morbide e curve forse ad indicare come all'artista piaccia un esistere morbito,  duttile e poco inquadrato.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

DAL 18 dicembre 2015

 

CORTONA - Si è inaugurata il 18 dicembre presso l'Angolo Caffè di Camucia la mostra d'arte di due artisti aretini, Severi e Bigoni. L'iniziativa fa parte del programma che potremmo chiamare "Camucia in Arte". L'idea nasce con la mostra internazionale arti visive "Omaggio a Gino Severini. Premio città di Cortona", svoltasi nel mese di ottobre. In quel contesto è stato deciso di comune accordo con l'ente locale, di assegnare ad alcuni vincitori del premio, la possibilità di esporre le proprie opere in un locale di Camucia, in questo caso l'Angolo Caffè. Il tutto alla luce di quelli che sono gli obiettivi, del Circolo culturale "Gino Severini", organizzatore dell'evento, che in primis vuole far conoscere, ai più, il grande maestro cortonese, Severini, appunto, e inoltre coinvolgere il più alto numero possibile di persone verso l'arte figurativa, che come ebbe a dire a suo tempo, Giovanni Paolo II, è la più alta espressione dell'animo umano (in particolare la pittura). In linea con ciò insieme all'Amministrazione locale, nelle persone del Sindaco, Francesca Basanieri e l'Assessore alla Cultura, Albano Ricci, si è deciso di portare la "bellezza" anche a Camucia. Quindi abbiamo le opere di Luciana Severi un'appassionata fotografa che ripropone con i suoi scatti immagini del nostro quotidiano, i suoi lavori hanno un valore aggiunto in quanto Luciana usa per le sue foto la vecchia cara pellicola. In tandem Gianni Bigoni noto pittore aretino che ci porta nel suo mondo oniriche ma che si nutre di cultura. L’occhio della pittura è “spirituale”, lo sguardo interiore. E chi abita quel luogo simbolico e mitico che è la pittura rende visibile l’invisibile, come diceva Klee. Colore, poesia, armonia, sono sensazioni, emozioni che si provano di fronte alle opere pittoriche di Gianni, che sono essenzialmente liriche con qualche richiamo al simbolico.

 

_______________________________________

DAL 26 novembre 2015

______________________________________________

 

Cortona  03-11 ottobre 2015 

Omaggio a Gino Severini

 

Premi in denaro e medaglie. Possibilità di esporre in alcune gallerie, o altre location, per i vincitori della IV edizione della mostra internazionale - Arti grafico pittoriche "Omaggio a Gino Severini - Premio città di Cortona", che si svolgerà a Cortona, presso le sale del MAEC, museo cittadino, dal 3 all'11 ottobre 2015.

La manifestazione che è giunta alla sua IV edizione gode del patrocinio del Senato, della Regione Toscana, del Comune di Cortona, del MAEC e dell'Accademia Arte e cultura di Salerno, è organizzata dal Circolo culturale "Gino Severini" di Cortona che ha, come fine primario delle sue attività, la promozione a trecentossessanta gradi della figura del grande artista cortonese. A tal proposito, i proventi di ogni iniziativa, e quindi anche la rassegna in questione, sono devoluti alla direzione del MAEC per contribuire al nuovo allestimento delle sale museali dedicate a Severini. Ospite della giornata inaugurale sarà Romana Severini, figlia del grande artista.

La manifestazione vuole valorizzare l’attività di artisti che si distinguono nei campi della pittura, della scultura e del mosaico, della fotografia. Le domande per la partecipazione all'evento scadono il 12 di agosto.

Per maggiori informazioni si può contattare il numero 3480997976 oppure scrivere a lillymagi@virgilio.it  per ottenere anche via e-mail il regolamento.

Una giuria di esperti prenderà visione delle opere dopo di che stabilirà i vincitori.

Fra gli intenti dei soci del circolo Severini c'è quello di fare di Cortona un punto di riferimento importante e continuativo nel campo dell’arte, con positive ricadute anche sotto il profilo turistico.

A tal fine l'iniziativa è aperta ad Artisti, a livello nazionale ed internazionale, che abbiano conseguito apprezzamenti di pubblico e di critica

Invito per artisti ad un'asta di beneficenza

Il Circolo Culturale "Gino Severini" organizza, per la primavera prossima,

un'asta di beneficenza,

i cui proventi saranno devoluti al MAEC per l'eventuale recupero delle opere di Gino Severini.

A tal fine ogni pittore, scultore, fotografo che volesse aderire può contattarci:

 per e-mail, scrivendo all'indirizzo lillymagi@virgilio.it, oppure telefonare al 348 0997976